Feed RSS

Millefoglie con crema chantilly allo zabaglione

Inserito il

Ricetta qui:

https://www.zampineincucina.it/millefoglie-crema-chantilly-zabaione/

Un altro cous cous

Inserito il

  • 200 g falda di peperone giallo
  • 160 g couscous precotto
  • 100 g zucchina
  • 100 g cipolla
  • 70 g carota
  • 70 g uvetta secca
  • 60 g porro
  • 40 g gherigli di noci
  • zucchero
  • aceto
  • olio extravergine
  • sale

Per la ricetta del couscous, fate rinvenire le uvette in 4 cucchiaiate di aceto. Soffriggete il porro e la cipolla tritati in un filino d’olio; aggiungete la falda di peperone a listerelle, la carota a fettine, fate stufare per 5′, poi unite la zucchina a rondelle, l’uvetta con il suo aceto, un cucchiaio di zucchero, un pizzico di sale.

Lasciate stufare ancora per 5′; unite i gherigli di noci e mescolate il tutto; completate con il couscous che, nel frattempo, avrete fatto rinvenire secondo le istruzioni riportate sulla scatola. Irrorate la preparazione con un filino d’olio e servite.

https://www.lacucinaitaliana.it/ricetta/primi/couscous/?utm_source=lci&utm_medium=NL&utm_campaign=daily&refresh_ce=

Ravioli di carciofi

Inserito il

  • 6 carciofo ligure
  • 1 limone
  • 5 cucchiai olio di oliva extravergine
  • 1 spicchio aglio
  • 180 gr ricotta
  • 5 uova
  • 4 cucchiai parmigiano
  • 300 gr salsa di pomodoro
  • 1 cipolla
  • 60 gr burro
  • 400 gr farina
  • q.b. basilico
  • q.b. prezzemolo
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
  • Preparazione

    1

    Mondate i carciofi eliminando il gambo, le spine e le foglie esterne più dure. Divideteli a metà e privateli del fieno interno, poi tagliateli a spicchi sottili e immergeteli in acqua acidulatacon il succo del limone per evitare che anneriscano.

    2

    Scaldate 3 cucchiai d’olio in un tegame e fatevi appassire l’agliosbucciato e schiacciato, poi toglietelo e unite i carciofi. 
    Fateli rosolare per qualche minuto, quindi insaporite con una presa di sale e una macinata di pepe, coprite e fate cuocere a fuoco moderato per 30 minuti.

    3

    Quando i carciofi saranno ben cotti profumateli con il prezzemolotritato, mescolate, togliete dal fuoco e fate raffreddare. Versateli in una terrina e unite la ricotta, 1 uovoe 1 tuorlo, metà del grana grattugiato, una presa di sale e una macinata di pepe, amalgamando bene il tutto.

    4

    Setacciate la farina sulla spianatoia, fate al centro la fontana, sgusciatevi le uova e unite una presa di sale. Mescolate bene il tutto, incorporando l’acqua necessaria a ottenere un impasto liscio ed elastico.

    5

    Stendete la pasta in 2 sfoglie sottili, distribuite sulla prima alcune noci di ripieno e pennellate attorno al ripieno l’albume rimasto, leggermente sbattuto.

    6

    Coprite con l’altra sfoglia, premete bene intorno al ripieno e ritagliate i ravioli con una rotella dentellata.

    7

    Cuocete i ravioli in acqua bollente salata, scolateli e conditeli con la salsa di pomodoro scaldata con 2 cucchiai d’olio e qualche foglia di basilico spezzettata, quindi serviteli ben cosparsi con il restante grana grattugiato.

    https://ricette.donnamoderna.com/ravioli-di-carciofi

    Pesce spada alla sicula

    Inserito il

    4 fette spesse di pesce spada
    250 g di pomodori ciliegini
    4 cucchiai di olive taggiasche
    4 spicchi di aglio
    1 cipolla bianca piatta
    qb origano secco
    qb olio extravergine di oliva
    qb sale

    PREPARAZIONE

    1
    Lavate i ciliegini, tagliateli a metà e salateli leggermente. Affettate gli spicchi di aglio e la cipolla, soffriggeteli dolcemente in padella con qualche cucchiaio di acqua e 2 cucchiai di olio.
    2
    Quando l’acqua è evaporata unite i pomodorini, le olive e una presa di origano. Cuocete 5 minuti.
    3
    Nel frattempo scaldate una piastra antiaderente, massaggiate le fette di pesce spada con un goccio d’olio, appoggiatele sopra la piastra e fatele dorare a fuoco vivace sui due lati. Trasferitele nella padella con il sugo e proseguite la cottura per altri 5 minuti. Regolate di sale, profumate con un giro di olio a crudo e altro origano.
    4
    Questa preparazione si può fare con pesci diversi, a seconda della stagione, come le aguglie o il pesce spatola. Accompagnate il piatto con una insalata fresca di finocchi affettati sottili, spicchi di arancia sbucciati al vivo, un cipollotto affettato finemente e qualche oliva. Condite con poco sale, olio e limone.

    https://cucina.corriere.it/ricette/secondi/pesce-spada-sicula_698c31f4-d96a-11e9-8d17-fba70e2581f8.shtml?intcmp=emailNLcor_cucina_24012020&refresh_ce-cp

    Ravioli al salmone

    Inserito il

    Preparazione

    I ravioli di salmone, deliziosi scrigni di sfoglia all’uovo con un ripieno goloso di ricotta e pesce, sono la base perfetta per un primo piatto di mare che piaccia a grandi e bambini. Un piatto perfetto per il menu della Vigilia di Natale come per il cenone di Capodanno. Ecco la pratica ricetta step by step per prepararli a casa con le tue mani.

    • 1
    • Taglia 200 g di salmone fresco a tocchetti e frullalo nel mixer con 150 g di ricotta e dell’erba cipollina lavata e sforbiciata; incorpora anche 1 uovo, sale e pepe a piacere. Lava il radicchio,asciugalo e tritalo grossolanamente.

    • Soffriggi 2 scalogni con una noce di burro e 30 g di gherigli di noce tritati, aggiungi il radicchiopreparato e fallo appassire; bagna con 50 ml di vino, alza la fiamma e lascia evaporare. Infine incorpora il radicchio alla crema di ricotta e salmone. 

    • 3
    • Sul piano di lavoro forma una fontana con 200 g di farina, sguscia al centro 2 uova e aggiungi un pizzico di sale; lavora fino a ottenere una massa liscia, forma una palla, avvolgila con un panno in cotone leggermente inumidito e lasciala riposare per mezz’ora.

    • 4
    • Stendi la pasta all’uovo in sfoglie sottili, distribuisci su una metà il ripieno al pesce preparato a mucchietti e copri con le sfoglie rimaste.

    • 5
    • Ritaglia i ravioli al salmone a forma quadrata di 5-6 centimetri di lato con una rotella dentellata e sigilla attentamente i bordi. Porta a ebollizione una pentola con abbondante acqua salata e nel frattempo fai fondere il burrorimasto con una manciatina di timo fresco e i gherigli di nocerimasti sminuzzati.

    • 6
    • Lessa i ravioli al salmone nell’acqua bollente, scolali delicatamente con il mestolo forato e servili in un piatto di portata con il condimento di burro fuso, timo e noci.

    Biscotti avena uvetta

    Inserito il

    Avrei voluto si raccontasse lentamente.
    Come le pagine di quel libro che ami e sfogli piano, perché non vuoi mai arrivare alla fine.
    Avrei voluto sorprenderlo sul ciglio di una strada, colto in flagrante mentre lasciava segni che qualcun’altro poteva cogliere.

    Avrei voluto trovarlo dietro un raggio di sole, che piano scalda la pelle e lascia con sè la prima sensazione di gelo. Invece, l’ho sorpreso a giocare con le nuvole e soffiare forte nell’aria.
    L’ho trovato nascosto tra i rami di un albero, mentre le foglie piano cadevano, e giravano vorticosamente creando effetti piuttosto strani. Come quei pensieri intontiti da parole che continuano a rincorrersi.

    E arrivato all’improvviso, il freddo.
    Mi ha trovata mentre ancora raccoglievo gli ultimi doni di una stagione giunta al termine, e tra le mani i primi mandarini.
    È arrivato con addosso il profumo di tutte quelle cose che ancora devono accadere.

    Ha la dolcezza di una carezza e il sapore croccante di un giorno nuovo. È burroso quanto quell’abbraccio che aspetti, ed ha il colore intenso della felicità.
    Il primo freddo reclama mattine lente, colazioni abbondanti con biscotti che inebriano la cucina

    cosa occorre:

    100g di fiocchi d’avena
    50g di farina 00
    80g di burro ammorbidito
    40g di zucchero di canna
    1 uovo
    60g di uvetta
    1/2 cucchiaino di zenzero
    1/2 cucchiaino di cannella in polvere
    50g di semi misti( Lino, girasole…)

    Come procedere:
    Mettete in ammollo l’uvetta in acqua calda e strizzatela dopo dieci minuti.
    Lavorate il burro e lo zucchero fino a quando otterrete un composto chiaro e spumoso, aggiungete l’uovo e mescolate fino a quando gli ingredienti saranno amalgamati. Unite le spezie, la farina, i fiocchi d’avena ed il mix di semi. Infine, l’uvetta e mescolate.
    Ricavate delle palline e con le mani schiacciatele per formare così i biscotti da sistemare sulla teglia.
    Cuocete in forno per circa 15 minuti o almeno fino a quando non saranno dotati.

    ricetta tratta dalla rivista Jamie.

    https://chicchidimela.com/2016/11/21/biscotti-allavena-e-uvetta/amp/?epik=dj0yJnU9Q3E3eldXd3JBdDFWOUdJRHM3QlBYUmZ0LUVqM0hDYVUmbj1UN0hCZV8tRXc3Y3lZN3pNSnl6aDVnJm09MyZ0PUFBQUFBRjRqdDdJ

    Frolle napoletane

    Inserito il

    • Per circa 12 frolle napoletane.
    • Pasta frolla:
    • 400 g di farina 00
    • 200 g di strutto (potete usare anche il burro se preferite)
    • 160 g di zucchero a velo
    • cucchiaini di miele 2
    • 2 tuorli
    • 1 pizzico di sale
    • Per il ripieno
    • 450 ml di acqua
    • 150 g di semolino
    • g di ricotta 150
    • 150 g di zucchero a velo
    • 40 g di cedro e arancia canditi
    • un uovo
    • una bustina di vaniglia
    •  cucchiaino di sale 1
    • uovo per spennellare 1
    istruzioni
    1. La pasta frolla è un po’ friabile se non vi piace aggiungete un uovo all’impasto
    2. Innanzitutto prepariamo la pasta frolla:
    3. L’impasto potete farlo sia a mano che con un robot.
    4. Su una spianatoia versate la farina a fontana, fate un buco al centro, mettete le uova, lo zucchero, il miele, il sale, il burro morbido e impastate, fate un panetto e mettetelo a riposare.
    5. Prepariamo il ripieno:
    6. Mettere l’acqua in un pentolino con un pizzico di sale sul fornello e portarla ad ebollizione, appena bolle versate il semolino e girate sempre facendo attenzione a non formare i grumi, per 5 minuti.
    7. Spostate il pentolino dal fornello e lasciate raffreddare.
    8. Accendete il forno a 200°
    9. In una ciotola sistemate la ricotta con lo zucchero, i canditi, l’uovo e il semolino, mescolate tutto, se i canditi vi sembrano troppo grandi e li volete un po’ più piccoli tritateli un po’ con un mixer a parte prima di sistemarli nella ciotola con un po’ di zucchero altrimenti si attaccheranno alle lame.
    10. Sulla spianatoia stendete la pasta frolla che risulterà molto friabile e tende a spaccarsi per un’altezza di circa 3 mm ritagliate con un coppa pasta di circa 7 cm io ho utilizzato un bicchiere e sistemate il ripieno al centro, un cucchiaio all’incirca, richiudete con un altro disco con delicatezza senza schiacciare troppo e sistemateli su carta forno.
    11. Spennellate le frolle con un tuorlo.
    12. Infornate, abbassate la temperatura a 180° e cuocete per circa 15 minuti.
    13. Spolverate con zucchero a velo.
    14. Bon appétit..