Feed RSS

ravioli alle acciughe

Inserito il

 

da Sale e Pepe,la mia rivista di cucina preferita!

image

500 g di ravioloni freschi con spinaci, pinoli e uvetta –
80 g di acciughe sott’olio –
uno spicchio d’aglio –
un peperoncino piccante –
3 ciuffi di finocchietto –
2 fette di pane a cassetta –
1,5 dl di olio d’oliva –
sale
1) Frullate velocemente le fette di pane senza polverizzarle in modo da ottenere grosse briciole. Scaldate 4 cucchiai d’olio in una padellina antiaderente e friggetevi il pane per un paio di minuti fino a che risulterà dorato e croccante. Trasferitelo in una ciotola e tenetelo da parte.
2) In un’altra padella scaldate l’olio rimasto con l’aglio sbucciato, unitevi le acciughe e il peperoncino a fettine e proseguite la cottura per un paio di minuti, fino a che le acciughe non si saranno disfatte. Prima di spegnere eliminate l’aglio e unite qualche ciuffetto di finocchietto tagliuzzato.
3) Nel frattempo lessate i ravioli in abbondante acqua salata, scolateli e conditeli con il sugo caldo. Profumateli con il finocchietto rimasto e spolverizzateli con le briciole di pane.

 

TIRAMISù

Inserito il

Non è complicata la ricetta del tiramisù, per cui..:

INGREDIENTI

330 grammi di savoiardi (quelli sardi sono buonissimi..)

500 grammi di mascarpone e ,volendo renderlo più ricco, 250 grammi di crema di latte da montare

6 rossi d’uovo

150 grammi di zucchero

4 cucchiai di marsala

caffè

polvere di cacao

PREPARAZIONE

Dovrete preparare ..parecchio caffè ,se avete la Nespresso, sarà una passeggiata, ve ne basteranno circa 6 tazze di caffè lungo

Distribuire su un piatto grande con i bordi alti  6/8 cm ( o più piccolo con i bordi più alti se lo farete a strati diversi) i savoiardi, mettendone anche lungo i bordi.

Bagnare in modo uniforme i savoiardi con il caffè, lasciandolo quindi raffreddare.

Battete con una frusta, i rossi d’uovo con lo zucchero, dovranno diventare quasi bianchi e spumosi.

Aggiungere ai rossi il marsala ,delicatamente.

Aggiungere a grandi cucchiaiate il mascarpone ,amalgamandolo bene al composto di uova e marsala.

Se avete optato per la crema di latte, montatela  ben ferma, dentro una ciotola, ..in un’altra ciotola e tra le due, mettete un sacchetto di surgelati(piselli,minestrone..) per fare montare la panna più rapidamente.

Aggiungetela a cucchiaiate, mescolando delicatamente da sotto a sopra.

Distribuite sopra ai savoiardi

coprite la superficie con del cacao fatto scendere a pioggia da un passino

Nel

Passatelo in frigorifero per qualche ora, ma anche il giorno dopo sarà buonissimo.

Vitello tonnato alla piemontese

Inserito il

Premetto che mi è capitato di farlo ,oltre che con il vitello, anche con il tacchino o il maiale

Nel caso vogliate usare il lombo di maiale, prendete  un pezzo da 1 kilo, accendete il forno a 220 gradi, nel frattempo appoggiate il lombo sopra una pirofila, metteste sulla carne dei pezzetti di burro sale e pepe, tagliate due scalogni a fette e appoggiatele di fianco alla carne, quando il forno avrà raggiunto la temperatura, mettetevi dentro la teglia, per 45 minuti circa; dopo una mezz’ora circa bagnate la carne con un po’ di vino bianco .

A cottura ultimata,che potete controllare facendo un taglietto al centro in alto, deve essere rosata ma non troppo.. togliete la teglia da forno e avvolgete la carne nella carta argentata, lasciandola raffreddare completamente:

i succhi rimarranno all’interno impedendo in questo modo che la carne risulti secca.

Potete aggiungere al fondo di cottura mezzo bicchiere di vino bianco e farlo riscaldare brevemente,

LA SALSA
ingredienti

250 grammi di tonno in scatola all’olio di oliva

3 rossi d’uova

4 decilitri di olio evo

il succo di un limone

3 acciughe sciacquate

un cucchiaio di capperi sciacquati

Frullate il tutto con il minipimer (frullatore ad immersione)

potete aggiungere alla salsa il fondo di cottura  alungato con il vino.

una volta che la carne sarà completamente raffreddata, con un coltello da carne o da prosciutto, tagliatela a fettine molto sottili, disponete la carne su un piatto da portata e versatevi sopra la salsa.

CON IL VITELLO o IL TACCHINO

Per un kilo di girello di vitello,o di petto di tacchino ,che avrete avvolto con del filo da cucina:

rosolarlo tutto attorno in un tegame che lo contenga, con del burro aggiungere sale, pepe, due foglie di alloro, due scalogni affettati,rosolare ancora per 2 minuti,bagnare con un bicchiere di vino e farlo sfumare, abbassare la fiamma al minimo , mettere un coperchio,e completare la cottura .

Aggiungere poca acqua e vino durante la cottura nel caso si dovesse asciugare.

Dopo un’ora circa la cottura dovrebbe essere completata .

lasciare raffreddare completamente lasciando la carne coperta nel tegame.

preparare la salsa come per il maiale, aggiungendo anche il liquido di cottura della carne.

una volta raffreddata completamente tagliare a fette molto sottili e ricoprire dopo averla disposta su un piatto da portata, con la salsa.

ricetta light: cous cous vegetariano con

Inserito il

imageingredienti

20 gr burro
20 pomodorino ciliegia
200 gr cous cous
200 gr fagiolini
2 patata
4 cucchiai pesto

1) Lavate 2 patate medie in acqua fredda corrente senza sbucciarle. Copritele d’acqua fredda e cuocetele per circa 40 minuti dal momento dell’ebollizione o finché saranno tenere, ma sode. Sgocciolatele, sbucciatele, poi tagliatele a cubetti. Pulite 200 g di fagiolini, eliminando le estremità e l’eventuale filo e lavateli bene.

2) Disponeteli nel cestello per la cottura al vapore, sistemate il cestello sul fondo della pentola, versate acqua bollente leggermente salata, sufficiente a sfiorarne il fondo e cuoceteli con il coperchio per circa 10 minuti dal bollore. Oppure lessateli in acqua bollente salata per 7-8 minuti.

3) Fateli intiepidire, tagliateli a pezzetti di circa 1 cm. Riducete a spicchi 20 pomodorini ciliegia. Preparate 200 g di cous cous precotto, secondo le istruzioni sulla confezione, sgranatelo con una forchetta, unite 20 g di burro a fiocchetti e conditelo con 4 cucchiai di pesto pronto diluito con 2 cucchiai di acqua calda e tutte le verdure preparate. Servitelo tiepido.

da:http://ricette.donnamoderna.com/cous-cous-vegetariano-con-il-pesto?utm_source=facebook&utm_medium=social&utm_campaign=like#_=_

Il creme caramel alla bolognese, ovvero il FIORDILATTE!!

Inserito il

Foto presa da qui:  http://www.eventi-bologna.it/blog_ricette/?p=1290f

Si mangiava a Natale in casa di mia suocera, a Bologna, e lo portava una cugina di mio marito(lui bolognese davvero, io meno, avendo origine vlombardo-venete), e ricordo la piacevolezza di questo dolce, meno scivoloso di un normale crème caramel, per la lunga cottura del latte .

Ho trovato la ricetta qui:http://www.cucchiaio.it/fiordifrolla/il-budino-fiordilatte-bolognese/ e ho aggiunto anche quella proveniente da uno dei commenti, che mi è sembrata ..convincente.

 FIORDILATTE

Ingredienti 
1 litro di latte intero
350 g di zucchero
6 tuorli
2 uova intere
1 stecca di vaniglia e /o  cannella
scorza di limone

per caramellare lo stampo:
5 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di acqua

In una pentola adatta, unire  il latte, 250 g di zucchero, la stecca di vaniglia (preventivamente incisa e tolti i semi) e/ o la cannella, la scorza di limone (senza la parte bianca).

Portare ad ebollizione e cuocere lentamente fino a ridurre di un terzo ,fare raffreddare.

Per il caramello:

Unire lo zucchero e l’acqua  sul fuoco  fino a caramellarlo, poi distribuirlo nello stampo(preventivamente scaldato per non fare raggrumare il caramello) e distribuirlo all’interno .

Sbattere le uova con lo zucchero rimasto(100 grammi) e unirle al latte ,passare il tutto nello stampo filtrando il composto.

Appoggiare lo stampo dentro ad una pentola contenente acqua  calda(che non superi la metà dello stampo) e fare cuocere a bagno maria nel forno caldo a 140 gradi per  circa 3 ore, facendo attenzione che l’acqua del bagno maria non bolla mai.

Togliere dal forno e lasciare raffreddare,poi in frigo fino al momento di servirlo:

appoggiatevi sopra un piatto e rovesciate. lasciatelo così fino a che si sarà staccato.

Ricetta n.2:

1 l latte intero fresco, vaniglia in baccello, scorza limone, 6 cucch zucchero e 6 uova intere ben sbattuti. riduco il latte con zucch e aromi, agg le uova, caramello lo stampo, verso e cuocio in forno ventilato a 100° coprendo con alluminio per ca. 3h poi ancora 30 min scoperto.

CIAMBELLA ALL’ACQUA

Inserito il

http://news.fidelityhouse.eu/cucina/torta-allacqua-130612.html

 

http://news.fidelityhouse.eu/cucina/torta-allacqua-130612.html

Ingredienti

  • 250 g di farina 00
  • 200 g di zucchero semolato
  • 280 ml di acqua naturale
  • 70 ml di olio di semi
  • 1 bustina di lievito vanigliato per dolci
  • 1 bustina di vanillina
  • scorza di 1 arancia grattugiata

Preparazione

Per iniziare la preparazione della torta all’acqua bisogna partire mischiando insieme l’acqua, che deve essere a temperatura ambiente, e lo zucchero. Una volta che quest’ultimo si sarà sciolto completamente potete aggiungere l’olio e la farina poco alla volta così da dare il tempo al composto di incorporare per bene tutti gli ingredienti. Aggiungete anche la scorza d’arancia grattugiata.

Riso alla piemontese

Inserito il

riso-alla-piemontese-640x480

Preparazione

320 g di riso tipo Carnaroli o Vialone nano
150 g di fontina Valdostana
50 g di burro
sale e pepe

1) Eliminate la crosta dalla fontina, tagliatela a lamelle sottili e distribuitene circa metà sul fondo di una ciotola da portata. Versate circa 2 litri di acqua in una pentola, portatela a ebollizione e salatela.
2) Immergete il riso nell’acqua bollente; quindi lasciate riprendere l’ebollizione. Abbassate leggermente il fuoco e proseguite la cottura per 15 minuti, mescolando di tanto in tanto. Scolate il riso, lasciandolo un po’ umido e versatelo sulla fontina.
3) Sciogliete il burro in un pentolino, finché risulterà color nocciola e versatelo caldissimo sul riso. Aggiungete la fontina rimasta e mescolate con cura, per far sciogliere il formaggio. Spolverizzate con pepe e servite. A piacere, potete completare il riso con abbondante parmigiano reggiano o grana padano grattugiati. Mescolate in modo omogeneo e servite.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 347 follower