Feed RSS

Archivi categoria: DOLCI

TIRAMISù

Inserito il

Non è complicata la ricetta del tiramisù, per cui..:

INGREDIENTI

330 grammi di savoiardi (quelli sardi sono buonissimi..)

500 grammi di mascarpone e ,volendo renderlo più ricco, 250 grammi di crema di latte da montare

6 rossi d’uovo

150 grammi di zucchero

4 cucchiai di marsala

caffè

polvere di cacao

PREPARAZIONE

Dovrete preparare ..parecchio caffè ,se avete la Nespresso, sarà una passeggiata, ve ne basteranno circa 6 tazze di caffè lungo

Distribuire su un piatto grande con i bordi alti  6/8 cm ( o più piccolo con i bordi più alti se lo farete a strati diversi) i savoiardi, mettendone anche lungo i bordi.

Bagnare in modo uniforme i savoiardi con il caffè, lasciandolo quindi raffreddare.

Battete con una frusta, i rossi d’uovo con lo zucchero, dovranno diventare quasi bianchi e spumosi.

Aggiungere ai rossi il marsala ,delicatamente.

Aggiungere a grandi cucchiaiate il mascarpone ,amalgamandolo bene al composto di uova e marsala.

Se avete optato per la crema di latte, montatela  ben ferma, dentro una ciotola, ..in un’altra ciotola e tra le due, mettete un sacchetto di surgelati(piselli,minestrone..) per fare montare la panna più rapidamente.

Aggiungetela a cucchiaiate, mescolando delicatamente da sotto a sopra.

Distribuite sopra ai savoiardi

coprite la superficie con del cacao fatto scendere a pioggia da un passino

Nel

Passatelo in frigorifero per qualche ora, ma anche il giorno dopo sarà buonissimo.

Annunci

Il creme caramel alla bolognese, ovvero il FIORDILATTE!!

Inserito il

Foto presa da qui:  http://www.eventi-bologna.it/blog_ricette/?p=1290f

Si mangiava a Natale in casa di mia suocera, a Bologna, e lo portava una cugina di mio marito(lui bolognese davvero, io meno, avendo origine vlombardo-venete), e ricordo la piacevolezza di questo dolce, meno scivoloso di un normale crème caramel, per la lunga cottura del latte .

Ho trovato la ricetta qui:http://www.cucchiaio.it/fiordifrolla/il-budino-fiordilatte-bolognese/ e ho aggiunto anche quella proveniente da uno dei commenti, che mi è sembrata ..convincente.

 FIORDILATTE

Ingredienti 
1 litro di latte intero
350 g di zucchero
6 tuorli
2 uova intere
1 stecca di vaniglia e /o  cannella
scorza di limone

per caramellare lo stampo:
5 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di acqua

In una pentola adatta, unire  il latte, 250 g di zucchero, la stecca di vaniglia (preventivamente incisa e tolti i semi) e/ o la cannella, la scorza di limone (senza la parte bianca).

Portare ad ebollizione e cuocere lentamente fino a ridurre di un terzo ,fare raffreddare.

Per il caramello:

Unire lo zucchero e l’acqua  sul fuoco  fino a caramellarlo, poi distribuirlo nello stampo(preventivamente scaldato per non fare raggrumare il caramello) e distribuirlo all’interno .

Sbattere le uova con lo zucchero rimasto(100 grammi) e unirle al latte ,passare il tutto nello stampo filtrando il composto.

Appoggiare lo stampo dentro ad una pentola contenente acqua  calda(che non superi la metà dello stampo) e fare cuocere a bagno maria nel forno caldo a 140 gradi per  circa 3 ore, facendo attenzione che l’acqua del bagno maria non bolla mai.

Togliere dal forno e lasciare raffreddare,poi in frigo fino al momento di servirlo:

appoggiatevi sopra un piatto e rovesciate. lasciatelo così fino a che si sarà staccato.

Ricetta n.2:

1 l latte intero fresco, vaniglia in baccello, scorza limone, 6 cucch zucchero e 6 uova intere ben sbattuti. riduco il latte con zucch e aromi, agg le uova, caramello lo stampo, verso e cuocio in forno ventilato a 100° coprendo con alluminio per ca. 3h poi ancora 30 min scoperto.

CIAMBELLA ALL’ACQUA

Inserito il

http://news.fidelityhouse.eu/cucina/torta-allacqua-130612.html

 

http://news.fidelityhouse.eu/cucina/torta-allacqua-130612.html

Ingredienti

  • 250 g di farina 00
  • 200 g di zucchero semolato
  • 280 ml di acqua naturale
  • 70 ml di olio di semi
  • 1 bustina di lievito vanigliato per dolci
  • 1 bustina di vanillina
  • scorza di 1 arancia grattugiata

Preparazione

Per iniziare la preparazione della torta all’acqua bisogna partire mischiando insieme l’acqua, che deve essere a temperatura ambiente, e lo zucchero. Una volta che quest’ultimo si sarà sciolto completamente potete aggiungere l’olio e la farina poco alla volta così da dare il tempo al composto di incorporare per bene tutti gli ingredienti. Aggiungete anche la scorza d’arancia grattugiata.

il castagnaccio

Inserito il

castagnaccio-classico-640x480

 

Preparazione

1) Metti la farina di castagne in una capiente ciotola; unisci un pizzico di sale, 3 cucchiai di olio e, poco per volta, 3 decilitri circa di acqua tiepida, versandola al centro e mescolando man mano con una frusta. Se necessario, unisci ancora un po’ di acqua, quanto basta per ottenere una densa pastella. Continua a lavorarla in modo da eliminare tutti i grumi.

2) Lascia ammorbidire l’uvetta in una ciotola con acqua tiepida per 10 minuti. Ritaglia un disco di carta da forno sufficiente a foderare uno stampo di 24 centimetri di diametro; bagnalo, strizzalo e utilizzalo per rivestire lo stampo, quindi spennellalo con l’olio rimasto anche sui bordi.

3) Scalda il forno a 180° gradi. Disponi il composto preparato nello stampo, distribuiscivi sopra i pinoli e l’uvetta scolata e asciugata, infine cospargi con gli aghi di rosmarino. Metti nel forno e cuoci il castagnaccio per 45-50 minuti.

Castagnaccio classico

Il castagnaccio è un dolce tipico delle zone piemontesi, liguri, toscane e emiliane. Questa torta viene preparata con farina di castagne e viene consumata soprattutto durante l’autunno e l’inverno.

Torta di mele

Inserito il

Torta-soffice-di-mele_su_vertical_dyn

 

Ingredienti

310 g di farina 00

4 mele

160 g di zucchero

3 uova

110 g di burro

1 bustina di lievito vanigliato per dolci

1 limone non trattato

1 bicchiere scarso di latte o brandy o altro liquore per dolci

1 pizzico di sale

Fai il composto. Versa nel mixer 300 g di farina, il lievito, 150 g di zucchero e il sale. Frulla il composto, aggiungendo gradualmente le uova, 100 g di burro fuso, il latte o il liquore e la scorza di limone grattugiata.

Prepara lo stampo. Imburra lo stampo con il burro rimasto e infarinalo o foderalo con carta da forno bagnata e strizzata.

Cuoci il dolce. Sbuccia le mele, elimina il torsolo, tagliale a pezzi e irrorale con il succo del limone. Versa nello stampo, spolverizza con lo zucchero rimasto e cuoci in forno già caldo a 180° per 40 minuti. Lascia intiepidire, sforma e servi.

da Donna moderna

frittelle di farina di castagne

Inserito il

frittelle di castagne    ricetta senza lattosio: http://www.chiaracongusto.it/ricette/intolleranze/93-senza-lattosio/621-frittelle-con-farina-di-castagne-2

 

Ingredienti :

100 gr di farina di castagne,

230 gr di farina tipo 0,

2    uova,

15   gr di lievito di birra,

230 ml di latte di soia,

50  ml di olio extravergine d’oliva,

80  gr di zucchero semolato,

1   mandarino,

olio di semi di arachidi per friggere,

zucchero a velo.

 Procedimento: 

Scaldate 50 ml di latte di soia leggermente intiepidito ed unitevi il lievito sbriciolato con un cucchiaino di zucchero per attivare il processo di lievitazione.In una terrina mescolare le due farine ed unite progressivamente le uova, l’olio extra vergine di oliva, il latte di soia ed il succo filtrato di un mandarino. Mescolate bene con le fruste elettriche ed unite gradatamente anche il latte con il lievito e 80 gr di zucchero semolato.Lavorate ancora un po’ fino a formare un composto omogeneo e compatto. Mettete il composto in una ciotola con una spolverata di farina, coprite con un canovaccio e fate lievitare a temperatura ambiente per 1 ora e mezza. Scaldate l’ olio ad  una temperatura non troppo alta e friggete le frittelle poche per volta, prelevando dall’impasto ormai  lievitato delle piccole cucchiaiate, fate colorare da entrambe le parti, passatele poi sulla carta da cucina per eliminare l’olio residuo. Proseguite cosi’ fino ad esaurimento dell’impasto. Servite le frittelle spolverizzate con dello zucchero a velo.

 

 

ricetta da Donna Moderna :http://www.donnamoderna.com/cucina/come-fare/frittelle-farina-castagne

300 g di farina di castagne

2 bicchieri d’acqua

1 uovo

1 bustina di lievito per dolci

1 cucchiaio di zucchero

1 arancia

Pinoli (facoltativi)

Zucchero a velo

Olio per friggere

Le frittelle di farina di castagne sono delle piccolo palline di pasta fritta, dal gusto dolce e assolutamente delizioso: sarà per il loro aspetto che ti spinge a mangiarne una dopo l’altra, sarà per il loro gusto delicato, sono un dessert perfetto per concludere un pasto in compagnia soprattutto in un clima autunnale in cui si ha voglia di ritrovare l’intimità di casa.

Mettiamoci all’opera: come prima cosa setaccia la farina e il lievito e riponila in una ciotola. Aggiungi un cucchiaio di zucchero di canna e un pizzico di sale, poi aggrega l’uovo e comincia a mescolare. Includi gradualmente l’acqua, e cerca di ottenere un composto omogeneo e liscio.

Grattugia la buccia di un’arancia e insaporisci l’impasto; se vuoi, aggiungi una manciata di pinoli, che si legano perfettamente al gusto delle frittelle di farina di castagne e ne esaltano il sapore.

La farina di castagne ha un elevato apporto calorico ed è particolarmente ricca di carboidrati; si ottiene in seguito all’essiccazione, alla tostatura e infine alla macinatura delle castagne e può essere utilizzata per preparare ricette dolci e salate.

Per continuare con la preparazione delle frittelle, in una padella antiaderente riscalda dell’olio extravergine d’oliva e inizia a formare delle palline, aiutandoti con un cucchiaio. Quando l’olio avrà raggiunto la giusta temperatura, friggi l’impasto per circa 3 minuti fino al raggiungimento di un colore bruno intenso, ma non bruciato.

Adagia le frittelle su un piatto ricoperto di carta assorbente in modo tale da trattenere l’olio in eccesso. Puoi accompagnare le tue frittelle di farina di castagne con delle mele saltate in padella con succo di limone e cannella, oppure con una delicata crema pasticcera. Spolverale con lo zucchero a velo e servile ancora calde. Buon appetito!

Inserito il

plumcake-uva_o_su_horizontal_fixed

 

La ricetta del Plumcake all’uva caramellata, tratta da Love Bakery, fascicolo n° 13, è stata realizzata, in esclusiva per Donnamoderna.com, dalla food blogger Teresa “Tery” Balzano di Peperoni e Patate.

 

Ingredienti per 8 porzioni:

220 gr di burro ammorbidito

220 gr di zucchero

5 uova

270 gr di farina 00

100 gr di mandorle con la pelle

5 gr di lievito

180 gr di uva caramellata

 

Tempo di preparazione: 15 minuti + 25 minuti di cottura + 4 ore di riposo

 

Procedimento:

Con la frusta a mano lavorate il burro con lo zucchero fino a ottenere un composto omogeneo.

Aggiungete le uova, una alla volta, e incorporatele con cura utilizzando la frusta.

Frullate le mandorle con tutta la pelle fino a ottenere una farina di mandorle, ma più rustica.

Incorporate anche le due farine e il lievito precedentemente setacciati.

Quando il composto risulterà liscio e omogeneo, scolate l’uva mantenendo una parte del loro liquido di conservazione e unitele al composto.

 

Riscaldate il forno a 180°C. Foderate uno stampo per plumcake con carta da forno e versatevi l’impasto. Infornate e fate cuocere in forno caldo per circa 35 minuti.

 

Sfornate il plumcake e lasciatelo riposare nello stampo per circa 4 ore prima di servirlo. Prima di servire decorate con altra uva caramellata e il loro stesso sciroppo.