Feed RSS

Archivi categoria: CARNE

Vitello tonnato alla piemontese

Inserito il

Premetto che mi è capitato di farlo ,oltre che con il vitello, anche con il tacchino o il maiale

Nel caso vogliate usare il lombo di maiale, prendete  un pezzo da 1 kilo, accendete il forno a 220 gradi, nel frattempo appoggiate il lombo sopra una pirofila, metteste sulla carne dei pezzetti di burro sale e pepe, tagliate due scalogni a fette e appoggiatele di fianco alla carne, quando il forno avrà raggiunto la temperatura, mettetevi dentro la teglia, per 45 minuti circa; dopo una mezz’ora circa bagnate la carne con un po’ di vino bianco .

A cottura ultimata,che potete controllare facendo un taglietto al centro in alto, deve essere rosata ma non troppo.. togliete la teglia da forno e avvolgete la carne nella carta argentata, lasciandola raffreddare completamente:

i succhi rimarranno all’interno impedendo in questo modo che la carne risulti secca.

Potete aggiungere al fondo di cottura mezzo bicchiere di vino bianco e farlo riscaldare brevemente,

LA SALSA
ingredienti

250 grammi di tonno in scatola all’olio di oliva

3 rossi d’uova

4 decilitri di olio evo

il succo di un limone

3 acciughe sciacquate

un cucchiaio di capperi sciacquati

Frullate il tutto con il minipimer (frullatore ad immersione)

potete aggiungere alla salsa il fondo di cottura  alungato con il vino.

una volta che la carne sarà completamente raffreddata, con un coltello da carne o da prosciutto, tagliatela a fettine molto sottili, disponete la carne su un piatto da portata e versatevi sopra la salsa.

CON IL VITELLO o IL TACCHINO

Per un kilo di girello di vitello,o di petto di tacchino ,che avrete avvolto con del filo da cucina:

rosolarlo tutto attorno in un tegame che lo contenga, con del burro aggiungere sale, pepe, due foglie di alloro, due scalogni affettati,rosolare ancora per 2 minuti,bagnare con un bicchiere di vino e farlo sfumare, abbassare la fiamma al minimo , mettere un coperchio,e completare la cottura .

Aggiungere poca acqua e vino durante la cottura nel caso si dovesse asciugare.

Dopo un’ora circa la cottura dovrebbe essere completata .

lasciare raffreddare completamente lasciando la carne coperta nel tegame.

preparare la salsa come per il maiale, aggiungendo anche il liquido di cottura della carne.

una volta raffreddata completamente tagliare a fette molto sottili e ricoprire dopo averla disposta su un piatto da portata, con la salsa.

Annunci

Inserito il

Tacchinella-ripiena-con-mele-e-arance_o_su_horizontal_fixed

Filetto di maiale alla frutta

Inserito il

Filetto-fichi-e-prugne_o_su_horizontal_fixedhttp://www.donnamoderna.com/cucina/ricetta/Le-ricette-con-la-frutta-secca?utm_source=nl-cucina&utm_medium=email&utm_campaign=ingredienti-e-ricette-tradizionali-per-il-natale-frutta-secca-panettone-e-secondi-ripieni&utm_content=20141129_1

Ingredienti

1 filetto di maiale da 800 g
150 g di fichi secchi
150 g di prugne secche
2 cucchiai di semi di sesamo
3 cipollotti
2 spicchi di aglio
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
1/2 bicchiere di vino rosso
1 rametto di timo
1 rametto di salvia
sale
pepe

Fate ammollare le prugne per 15 minuti in acqua tiepida; poi  strizzatele, asciugatele, snocciolatele e tagliatele a metà. Pulite i  fichi e tagliate anch’essi a metà. Lavate le foglie di salvia,  asciugatele e tritatele.

Fate imbiondire l’aglio in una padella con 2 cucchiai di olio e i  cipollotti tagliati a rondelle sottili. Unite i fichi, le prugne e la  salvia e fate insaporire per 5 minuti. Bagnate con il vino e fate  addensare per 10 minuti.

Ricoprite completamente il filetto di maiale con i semi di sesamo e  fatelo cuocere per 15 minuti in una padella con il timo spezzettato e 2  cucchiai di olio. Salate e pepate.

Tagliate il filetto a medaglioni, trasferiteli nella padella con  la  salsa alla frutta, fate insaporire per 3 minuti a fiamma vivace e  servite.

Fagottini di maiale e prosciutto

Inserito il

20140825-194422-71062929.jpg

8 fettine sottili di lonza

60 g di prosciutto crudo tagliato a fettine

30 g di foglie di salvia

uno spicchio di aglio

un bicchierino di marsala

olio per friggere

3 cucchiai di olio extravergine d’oliva

sale

pepe

Coprite le fettine di lonza con il prosciutto, arrotolatele e fissatele con stecchini di legno.

Scaldate abbondante olio per friggere in una padellina antiaderente e unitevi le foglie di salvia, tranne un ciuffetto che terrete da parte. Friggetele per 2 minuti, sgocciolatele e mettetele su un foglio di carta assorbente perché perdano l’unto in eccesso.

Tritate le foglie di salvia tenute da parte, fatele rosolare in un tegame con l’aglio sbucciato e l’olio extravergine, unite gli involtini preparati e fateli rosolare nel condimento, girandoli da tutti i lati. Salate, pepate, bagnate con il marsala e cuocete per 5 minuti.

Togliete i fagottini dal recipiente con una paletta forata, trasferiteli su un piatto da portata, eliminate l’aglio, cospargeteli con le foglie di salvia fritte e servite.
Da “Donna Moderna”
Le ricette veloci

Scaloppine di tacchino alla senape

Inserito il

20140825-194139-70899309.jpg

Ingredienti

600 g di scaloppine di fesa di tacchino

3 rametti di timo

3 cucchiai di capperini sottaceto

1 bicchierino di Cognac o brandy

1 cucchiaio di senape delicata

2 cucchiai di farina

60 g di burro

sale e pepe

Elimina le parti grasse e gli eventuali nervetti delle scaloppine. Disponile fra 2 fogli di carta da forno, per non sciuparne le fibre, e appiattiscile con il batticarne. Incidi i bordi delle fettine con la punta di un coltellino affilato, per evitare che si arriccino durante la cottura. Lava il timo, asciugalo bene e sfoglialo. Sgocciola i capperi dal liquido di conservazione.

Infarina leggermente le scaloppine e scuotile con delicatezza, per eliminare l’eccesso. Sciogli 40 g di burro nella padella, unisci le foglioline di timo, e falle insaporire per qualche istante. Unisci le scaloppine, disponendole in un solo strato e falle cuocere in modo uniforme su entrambi i lati a fiamma vivace per circa 2 minuti, girandole a metà cottura.

Regola di sale e pepe e togli le scaloppine della padella, lasciandole rosate all’interno e facendo sgocciolare il sugo di cottura. Versa il Cognac nella padella con il sugo, alza la fiamma e fai evaporare. Abbassa la fiamma, unisci i capperini, rosolali per circa 1minuto, aggiungi il burro rimasto e fallo sciogliere. Incorpora la senape e mescola bene con un cucchiaio di legno, per amalgamare.

Unisci le scaloppine alla salsa in cottura e insaporiscile per qualche istante, finche saranno ben calde. Spegni, disponi la carne in un piatto da portata o in piatti individuali, irrorala con il sugo di cottura e servi. A piacere, puoi decorare la preparazione con qualche fogliolina di timo.

Da “Donna Moderna”
Le ricette veloci

Pollo con le erbe

Inserito il

20140731-164522-60322979.jpg

http://www.donnamoderna.com/cucina/ricette/erbe-aromatiche-estate/foto-2#dm2013-su-titolohttp://www.donnamoderna.com/cucina/ricette/erbe-aromatiche-estate/foto-2#dm2013-su-titolo

Ingredienti

8 fusi di pollo
4 rametti di rosmarino
un rametto di mirto
3 spicchi d’aglio
800 g di carote
olio extravergine d’oliva
un peperoncino rosso
2 cucchiai di olive taggiasche denocciolate
3 rametti di menta
un ciuffetto di maggiorana
sale, pepe

Ungete d’olio il fondo di una teglia. Sollevate con cura la pelle dei fusi e rovesciatela completamente all’indietro, lasciandola però attaccata alla base dell’osso. Sfogliate i rametti di rosmarino e di mirto e tritate fini le foglie co n uno spicchio d’aglio; unite sale e pepe e spalmate il miscuglio ottenuto sulla polpa dei fusi. Coprite nuovamente i fusi con la loro pelle e sistemateli nella teglia insieme a un altro spicchio d’aglio. Condite con un filo d’olio, salate, pepate e cuocete in forno a 180° per 45 minuti, girando e spennellando spesso i fusi con il loro fondo di cottura.

Raschiate le carote, lavatele, asciugatele e tagliatele a bastoncini regolari. Scaldate 4 cucchiai d’olio in una larga padella antiaderente con lo spicchio d’aglio rimasto, in camicia, e il peperoncino tritato; unite le carote, salatele e fatele cuocere a fiamma vivace per circa 5 minuti mescolando ogni tanto. Aggiungete le olive e proseguite la cottura per altri 5 minuti. Al termine, completate con la menta e la maggiorana tritati grossolanamente; regolate di sale, lasciate insaporire e spegnete. Servite i fusi con le carote.

Pasticcio di piccione e mandorle,” bastela” piatto della cucina nordafricana

Inserito il

20140217-203319.jpg

Ingredienti per 4 persone
1. 16 foglie di fillo pasta o brick
2. Piccioni 4
3. Uova 8
4. Cipolle 3
5. Mandorle pelate 250 g
6. Zucchero 150 g
7. Burro 150 g
8. Coriandolo fresco 1 mazzetto
9. Prezzemolo 1 mazzetto
10. Zafferano q.b.
11. Cannella 1 cucchiaio
12. Zenzero 1 cucchiaio
13. Zucchero a velo q.b.
14. Sale q.b.
15. Pepe q.b.
Preparazione
1
Tagliate tutta la carne dei piccioni a pezzetti, cuoceteli in pentola con le cipolle affettate, aggiungete 100 g di burro, lo zenzero, lo zafferano ed il sale, bagnando poco per volta con 75 cl di acqua.
2
Nel frattempo, friggete le mandorle nell’olio bollente e poi tritateli grossolanamente. Togliete i pezzi di carne di piccione dalla pentola ed aggiungete il prezzemolo ed il coriandolo, la cannella e lo zucchero.
3
Lasciate ridurre, aggiungete le uova sbattute e proseguite la cottura a fuoco basso per 5 m, mescolando in continuazione.
4
Imburrate uno stampo rotondo per torte, disponete un primo strato di 6 foglie di bick, spennellando ogni foglia con burro fuso, uno strato di pezzetti di piccione ( metà del totale ) e ricoprite con metà della miscela di uova. Cospargete il tutto con metà delle mandorle.
5
Coprite questo primo ripieno con 2 foglie di brick e ripetete gli strati di piccione, di uova e di mandorle. Ricoprite con foglie di brick, spennellate di burro fuso e rimboccate ai lati dello stampo.
6
Cuocete in forno riscaldato a 180° per 40 m, quindi alzate la temperatura a 200° e continuate per ancora 15 m.