Feed RSS

LE TIGELLE

Inserito il

In Romagna le piadine a Modena le tigelle, sempre acqua e farina ,ma..

Ingredienti

un kg di farina bianca

90 g di strutto

un cucchiaio di olio di semi

mezzo cucchiaino di bicarbonato

latte o acqua per impastare

un pizzico di sale

lardo

uno spicchio di aglio

un rametto di  rosmarino

salumi e formaggi per servire

Mettete la farina sulla spianatoia a fontata, ponete al centro lo strutto, l’olio, il sale e il bicarbonato e impastate unendo il latte (o l’acqua) necessari per ottenere una pasta consistente e omogenea che lascerete riposare, avvolta in pellicola, per qualche ora. Nel frattempo preparate il pesto emiliano tritando con un coltello a lama larga e pesante circa  100 g di lardo con le foglie di un paio di rametti di rosmarino e  l’aglio. Non utilizzate il mixer né il frullatore perché il composto deve mantenere una grana piuttosto rustica.

Dividete la pasta a pezzetti, formate delle palline e stendetele con il matterello allo spessore di circa mezzo cm. Con uno stampino tagliabiscotti del diametro di circa 6-7 cm o con il bordo di un bicchiere infarinato ritagliate la pasta a dischetti.

Ungete con un pezzo di lardo gli spazi interni di una tigelliera o di un ferro da cialde, scaldatela bene sul fuoco e sistematevi  i dischetti di pasta. Chiudetela e lasciatela ancora per pochi  secondi sul fuoco vivace prima di girarla dall’altro lato.

Cuocete ancora per qualche secondo (la pasta delle tigelle cuoce piuttosto velocemente), poi aprite la tigelliera e controllate che le tigelle si siano leggermente gonfiate e presentino sulla superficie delle bollicine dorate.

Quando sono pronte, rovesciate le tigelle direttamente sul tavolo e lasciatele “sbollire” per qualche istante.

Tagliatele, mentre sono ancora ben calde (usate un coltellino seghettato), a metà nel senso dello spessore, senza aprirle completamente. Farcitele con formaggi e salumi e servite a parte anche il pesto di lardo, in modo che ciascuno possa scegliere.

Ingredienti

8 tigelle acquistate già pronte

200 g di fave surgelate

40 g di salame piccante affettato

30 g di pecorino fresco

olio extravergine di oliva

sale

Lessate le fave in acqua bollente salata per 15 minuti circa, finché cioè risulteranno tenere, poi scolatele bene e passatele al mixer con un filo di olio, fino a ottenere un composto cremoso e omogeneo.

Scaldate bene le tigelle nel forno caldo o su una piastra, quindi tagliatele a metà, nel senso dello spessore, e spalmatele con il pure di fave preparato.

Distribuitevi sopra il salame e il pecorino tagliato a scaglie sottili, ricomponetele e servitele ben caldi.

da cucina moderna

Annunci

Informazioni su marìca

madre di tre, nonna di cinque, mi piace cucinare ,leggere, viaggiare, lavoro a maglia per i piccoli, traduco e pubblico modelli di maglia per bambini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: